Durante la gravidanza

Il metodo della Biodinamica Cranio Sacrale si rivela essere molto utile per accompagnare la futura mamma verso un fase che è fondamentale nella vita di una donna, una fase che per sua natura la mette a contatto con le parti più profonde di sè.


Il fisiologico bilanciamento psico fisico ottenuto attraverso il metodo della Biodinamica Cranio Sacrale
aiuta a creare un buon ambiente per il feto ed aiuta la madre ad aprirsi con fiducia ed amore al proprio essere ed al proprio figlio.


Il bambino quando inizia la propria esistenza è un tutt’uno con la madre: pur mantenendo la propria individualità, quindi un buon equilibrio emozionale e fisico della madre è fondamentale per un suo corretto sviluppo.

In questa fase la Biodinamica Cranio Sacrale può aiutare a dare sostegno alla donna che attraversa questa fondamentale fase di passaggio, aiutandola ad adattarsi ed accogliere i cambiamenti del proprio corpo e, più in generale, della propria vita. 

Il corpo cambia rapidamente in questi mesi e i tessuti devono adattarsi continuamente alle nuove posizioni e dimensioni, a volte causando dolore pelvico o alla base della schiena.

Le tensioni, soprattutto nella zona pelvica, possono influenzare il sistema nervoso della mamma e possono contribuire a causare disturbi quali: dolore, sinusite, stanchezza, diminuzione dell’energia, sbalzi d’umore.

Per questi motivi, aiutando i tessuti a rimanere morbidi e ad adattarsi al cambiamento, la Biodinamica Cranio Sacrale è utile per il benessere delle madri aiutando a trovare maggiori risorse per affrontare il momento del parto e può essere di ausilio per alleviare i vari sintomi che accompagnano questo periodo incredibilmente straordinario e carico di emozioni.


“Il corpo chiama. Vuole farsi terra, portare i frutti. E il cuore s’infiamma di desiderio. L’antica potenza generativa erompe e ti fa tremare di orgoglio, di paura nella profondità segreta di te. L’anima vola alta per incontrarti bambino mio e portarti già vestito di carne. Tu donna ti fai canale per portare la vita, per portare l’amore.. Fino ad accogliere, stringere tra le braccia il bene più prezioso della vita e rinchiuderti attorno a lui,
nuova.”

V. Shmidt