Nunzia Masiello

Nunzia Masiello – Yoga

Ho incontrato lo yoga nel 2003, in un momento in cui nella mia vita avvenivano cambiamenti importanti.

Non credo che questo incontro sia capitato per caso; ed è stato solo l’inizio di una lunga frequentazione che dura ancora oggi.

Inizialmente ho cercato nello yoga quello che cerca la maggior parte dei praticanti del mondo occidentale: benessere psicofisico, rilassamento, gestione dello stress, in definitiva una pratica di buona salute.

Nel 2013, spinta dal bisogno di approfondire la mia passione per questa disciplina e dal desiderio di trasmetterla anche ad altri, ho cominciato la formazione per insegnanti, conseguendo il diploma di insegnante di Hata Yoga nell’ottobre del 2016. Man mano che andavo avanti nel percorso di studio dello Yoga, scoprivo aspetti sempre più affascinanti e un po’ meno noti.

In particolare quello che mi ha più suggestionato e ha poi cambiato la mia visione del corpo, è stato il comprendere che gli schemi che acquisiamo nel corso della vita e che spesso ci condizionano e non ci corrispondono, non sono solo mentali, ma anche e soprattutto corporei.

Imprigionato in condizionamenti di razza, di specie, di cultura o legati alla nostra storia personale, il nostro corpo si dimentica di sperimentare la sua reale natura, ciò che era quando siamo venuti al mondo. Questo genera malessere, mancanza di vitalità, disturbi psicosomatici, difetti posturali di vario genere che vanno poi a riflettersi nella vita emotiva e nel proprio spazio interiore.

Nell’Hata Yoga attraverso le Asana e soprattutto ciò che ci mettiamo dentro, cioè attivazione della mente e respiro, il corpo ritrova la sua libertà espressiva e sperimenta nuovi schemi corporei che gli fanno ritrovare benessere e naturalezza. Questa libertà del corpo ritrovata, consente il risveglio della nostra energia vitale, ci spinge verso la realizzazione delle nostre specifiche potenzialità e rafforza tutte le qualità dell’Essere.

Lo spirito che caratterizza il mio yoga è la connessione alla fonte di una gioia naturale e autentica, l’attitudine di un cuore aperto agli altri e allo stupore della Vita.

Nunzia